Stinco ripieno di Gian Piero Fava

Lo stinco di vitello ripieno è una ricetta unica e speciale proposta dal rinomato cuoco romano, Gian Piero Fava. Con l’arrivo delle festività, trascorrere più tempo in cucina è normale e questa ricetta può essere l’ideale per sorprendere i tuoi ospiti con un piatto delizioso.

Il tempo di preparazione per questa ricetta è di circa 20 minuti, il tempo di cottura è di 2 ore e 20 minuti e il tempo totale di preparazione è di 2 ore e 40 minuti. La ricetta è pensata per 4 persone.

Gli ingredienti necessari per preparare lo stinco ripieno sono: 1 stinco di vitello, 2 arance, 1 limone, 10 albicocche secche, 100 g di castagne lesse, 4 coste di sedano, 1 cipolla, 2 carote, salvia, prezzemolo, 1 litro di brodo di carne, fondo di vitello, 3 cespi di radicchio, 50 g di uvetta, 1 cucchiaio di zucchero a velo, 1 cucchiaio di miele, timo, 2 arance, spremitura di arancia, anice stellato, cannella e salsa saba.

Per preparare lo stinco ripieno, inizia prendendo uno stinco di vitello disossato e aperto a libro. Posizionalo su un foglio di carta forno e salalo e pepalo a piacere. Profuma il vitello con la scorza grattugiata di arance e limone. Su un lato dello stinco, posiziona la frutta secca a pezzetti e il prezzemolo tritato. Dopodiché, arrotola lo stinco sul ripieno e legalo con lo spago, come se fosse un arrosto.

In un tegame, soffriggi un trito fine di sedano, carote e cipolla con un filo d’olio. Aggiungi lo stinco nel tegame e lascialo dorare su tutti i lati. Successivamente, bagna il tutto con il brodo di carne e cuoci per 2 ore.

Mentre lo stinco cuoce, puoi preparare il contorno di radicchio. Taglia i cespi di radicchio a spicchi e disponili su una teglia con carta forno. Condisci con sale, pepe, olio, miele, succo di arancia, zucchero a velo, uvetta, salvia e timo. Copri il tutto con un foglio di carta d’alluminio e cuoci in forno a 180°C per 20 minuti.

Per preparare la salsa, fai bollire il succo di arancia con anice stellato e cannella fino a ridurlo della metà del volume iniziale. Filtra la riduzione ottenuta e frullala in un mixer ad immersione, aggiungendo l’olio a filo.

Infine, per preparare l’insalata, metti in una ciotola degli spicchi di arancia pelati a vivo, del radicchio a pezzetti, sale, pepe e olio.

Una volta che lo stinco è cotto, servilo a fette con sopra la salsa all’arancia e accompagnalo con il contorno di radicchio preparato in precedenza.

Questa ricetta è molto versatile e offre spazio a diverse varianti. Ad esempio, se non ti piacciono le albicocche secche, puoi sostituirle con prugne o fichi secchi. Inoltre, il brodo di carne può essere sostituito con brodo vegetale per una versione più leggera. Se hai poco tempo a disposizione, puoi anche cuocere lo stinco di vitello in pentola a pressione, riducendo i tempi di cottura a circa un’ora.

In conclusione, lo stinco di vitello ripieno proposto da Gian Piero Fava è una ricetta deliziosa e particolare che può essere l’ideale per le tue cene festive. Nonostante possa sembrare impegnativa, i risultati sono decisamente spettacolari e ne vale la pena dedicare un po’ di tempo in cucina per prepararla. Sperimenta con i tuoi ingredienti preferiti e personalizza questa ricetta per renderla ancora più speciale. Buon appetito!

Lascia un commento