Rivelazione shock: Shannen Doherty confessa di essere stata licenziata da Streghe per via di Alyssa Milano

Rivelazione shock: Shannen Doherty confessa di essere stata licenziata da “Streghe” a causa di Alyssa Milano

Per i fan della serie televisiva “Streghe”, l’uscita anticipata di Shannen Doherty dalle riprese è stata un colpo di scena incredibile. Da allora, sono circolate molte voci sul motivo del suo addio, e si è sempre tornati a parlare di una faida dietro le quinte tra l’attrice e la co-protagonista Alyssa Milano.

Ora, a oltre due decenni dall’ultima puntata di “Streghe”, Shannen Doherty sta affrontando queste voci nel suo nuovo podcast, intitolato “Let’s Be Clear”. Nel terzo episodio del podcast, ha ospitato l’ex collega Holly Marie Combs, con cui ha discusso delle dinamiche sul set della serie.

Durante l’intervista, Shannen Doherty ha ammesso che non avrebbe mai lasciato volontariamente un progetto come “Streghe”, che amava e che le permetteva di aiutare suo padre malato. Secondo le sue parole, in realtà sarebbe stata licenziata e le ragioni di tale decisione avrebbero a che fare proprio con Alyssa Milano.

Nonostante “Streghe” fosse considerato uno show corale, Shannen Doherty ha sottolineato che inizialmente era stato venduto a The WB come una serie incentrata su di lei. Essendo stata la prima scelta del cast, dopo il successo ottenuto con “BH90210”, l’attrice percepiva un cachet più alto rispetto agli altri attori. Quando Alyssa Milano ha scoperto questa disparità, avrebbe stretto un accordo privato con il produttore esecutivo Aaron Spelling.

Ma la situazione non si è fermata qui. Una volta ricevuta la notizia del suo licenziamento, Shannen Doherty ha comunicato la situazione ad Holly Marie Combs, che ha deciso di chiedere spiegazioni a uno dei produttori di “Streghe”, Johnathan Levine. Durante la conversazione, la Combs ha scoperto che la produzione si era trovata costretta a fare una scelta tra Shannen e Alyssa. Alla fine, la decisione era ricaduta su quest’ultima, perché l’interprete di Phoebe aveva minacciato di fare causa per ambiente di lavoro ostile. Alyssa Milano aveva infatti documentato con l’aiuto di uno psicologo fornito dalla produzione tutti i momenti in cui si era sentita a disagio sul set. Per evitare problemi legali, la produzione aveva deciso di licenziare Shannen.

È importante sottolineare che Shannen Doherty aveva già avuto una precedente esperienza di licenziamento, e per questo motivo il suo entourage le aveva consigliato di dichiarare pubblicamente di aver lasciato volontariamente “Streghe”. Un secondo licenziamento sarebbe stato controproducente per la sua carriera.

Questa rivelazione di Shannen Doherty getta una nuova luce sulla sua uscita da “Streghe” e alimenta il dibattito sugli intrighi e le tensioni che possono verificarsi dietro le quinte delle produzioni televisive. A distanza di anni, la verità inizia finalmente ad emergere, anche se le dinamiche precise tra Shannen Doherty e Alyssa Milano restano ancora un mistero.

I fan della serie continueranno a discutere e a speculare su questa storia, ma l’importante è che Shannen Doherty abbia avuto la possibilità di raccontare la sua versione dei fatti e di condividere le sue esperienze nel podcast “Let’s Be Clear”. È un’opportunità per i fan di conoscere meglio l’attrice e di comprendere le sfide che ha affrontato durante la sua carriera.

In conclusione, la rivelazione di Shannen Doherty sul suo licenziamento da “Streghe” a causa di Alyssa Milano ha scosso i fan della serie. Questa nuova informazione getta luce sulle tensioni esistenti sul set e alimenta il dibattito sulle dinamiche di potere dietro le quinte delle produzioni televisive. Ora spetta ai fan decidere come interpretare queste rivelazioni e come influenzeranno la loro visione della serie.

Lascia un commento