É sempre mezzogiorno | Ricetta timballo di caserecce con triglie e finocchietto di Fabio Potenzano

É sempre mezzogiorno, il momento in cui il sole è alto nel cielo e il momento perfetto per gustare un piatto ricco e gustoso. E oggi, il neo papà Fabio Potenzano ci propone una ricetta che racconta la Sicilia in ogni suo morso: la timballo di caserecce con triglie e finocchietto.

Con un sorriso ancor più smagliante ma con qualche ora di sonno in meno, Fabio si mette ai fornelli per preparare questo primo piatto di mare davvero ricco e gustoso. Gli ingredienti sono semplici ma sapientemente combinati per creare un piatto che sa di mare e di tradizione.

Per preparare la timballo di caserecce con triglie e finocchietto, avremo bisogno di caserecce, filetti di triglie, finocchietto selvatico, cipolla, aglio, acciughe sott’olio, pinoli, uvetta, concentrato di pomodoro, vino bianco, pangrattato, patate, prezzemolo, arancia, pomodori secchi, farina 00, uova, olio di semi e tanto amore per la cucina siciliana.

Il procedimento è semplice ma richiede un po’ di pazienza e attenzione. In una padella, facciamo soffriggere cipolla e aglio in un filo d’olio, aggiungiamo le acciughe, l’uvetta e i pinoli e lasciamo insaporire. Uniamo i filetti di triglie e sfumiamo con il vino bianco. Aggiungiamo il concentrato di pomodoro, diluiamo con acqua di cottura della pasta e uniamo il finocchietto già lessato e tritato finemente.

Cuociamo il sugo per circa 15-20 minuti, quindi scoliamo le caserecce al dente e le saltiamo con il sugo di pesce. Oliamo una tortiera, spolveriamo con pangrattato tostato e versiamo la pasta con il sugo. Inforniamo a 180° per 30 minuti.

Per accompagnare la timballo, prepariamo delle triglie fritte ripiene con un composto all’arancia e una pastella leggera. Serviamo il tutto con una crema di patate all’arancia, prezzemolo e pomodori secchi.

E così, tra un cambio del pannolino e una ninna nanna, Fabio Potenzano ci regala un piatto che sa di mare e di Sicilia, un piatto che racconta la sua passione per la cucina e la sua gioia nel diventare papà. E noi non possiamo fare altro che gustare ogni morso di questa deliziosa timballo di caserecce con triglie e finocchietto, e ringraziare Fabio per averci regalato un pezzo di Sicilia in ogni boccone. Buon appetito!

Lascia un commento