La carne contiene lattosio? Ecco cosa dicono i nutrizionisti

L’intolleranza al lattosio, come ormai ben sappiamo, è tra le malattie più frequenti e diffuse e chi ne è affetto quasi sempresoffre di seccanti disturbi gastrointestinali. Per stare meglio, è raccomandabile evitare gli cibi che racchiudono il lattosio. Quasi sempre si pensa che siano il latte e i suoi derivati ad essere elusi, ma ci sono molti altri alimenti che mangiamo solitamente, come quelli pieni di fibre, ma anche carne e salumi.

Tra questi diversi racchiudono il lattosio e sarebbe meglio farne a meno se si è afflitti da un’intolleranza grave. Tale enzima difatti bada a scindere il lattosio nel glucosio e nel galattosio, i due zuccheri più facili di cui si forma. Un processo indispensabile per una giustadigestione del latte vaccino e di tutti i suoi derivati.

La carne contiene lattosio? Ecco cosa dicono i nutrizionisti

Gli intolleranti al lattosio, di conseguenza, possono insinuare sintomi di diversaentità, che mutano da persona a persona. Ciò perché il lattosio, non digerito, continua nell’intestino crasso patendo un processo di fermentazione da parte della flora batterica e accrescendo di conseguenza la produzione di gas.

L’intolleranza al lattosio può avere un principio genetica e mostrare sin da bambini o anche può accrescere in età adulta. Una soluzione efficiente è in modo sicuroquella di modificare la propria dieta alimentare, rimuovendooppure diminuendo gli apporti di lattosio, prendendo anche in analisi l’utilizzo di integratori di lattasi in commercio.

In ogni modo, chi pena di tale disturbo deve fare parecchia attenzione a cosa consuma, siccome il lattosio non si trova solo nei prodotti derivati dal latte, come burro, panna e formaggi freschi, ma in molti altri cibi, tra cui la carne. La carne è un ciboimportantissimo per il nostro organismo siccome procura le “proteine nobili”, che racchiudono tutti gli amminoacidi sostanziali per un giusto meccanismo del nostro organismo.

Non tutti sanno, però, che si possono ritrovare delle tracce di lattosio nella carne bovina, di conseguenza di manzo, vitello, capretto e agnello. E ciò non perché il lattosio è racchiuso nella carne in sé, ma perché viene messo dalle aziende come conservante nel corsodella lavorazione. Tale procedimento permette di prolungare la scadenza del prodotto, per questo più è lunga la scadenza, più grande è la probabilità che racchiuse lattosio.

Tra questi, troviamo poi anche gli hamburger, che racchiudono lattosio in grandi misure e, più in generale, nelle carni dei panini fast-food.Necessita fare in maggior misura attenzione, quindi, ai cibi precotti e cibi industriali, che la più grande parte delle volte racchiudono additivi alimentari.

Lascia un commento