Brave and Beautiful anticipazioni dal 9 al 13 Maggio 2022

Lunedì 9 maggio 2022: Inizia il processo per l’omicidio di Fugen. Tahsin non può essere accusato, come ormai si prevedeva, perché a quanto pare la gabbia è stata aperta attraverso un comando a distanza. E’ difficile, quindi, capire chi possa aver attivato il meccanismo causando così il decesso della madre di Cesur. Intanto Serhat, in sede processuale, porta un dettaglio molto interessante. La gabbia, infatti, è stata costruita con del materiale che si può trovare nella fabbrica di Suhan. Quest’ultima, quindi, decide di approfondire, dato che inizia ad avere dei dubbi sui dipendenti della sua azienda. Ovviamente, però, la Korludag è fermamente convinta dell’innocenza del padre. I sospetti di Suhan si concentrano, ben presto, su un vigilante che lavora nella sua azienda ma che sembra essere scomparso da diverso tempo. La figlia di Tahsin decide di recarsi ad un incontro con la figlia del suo dipendente, per capire se ha più avuto notizie di suo padre e soprattutto se può essere utile in qualche modo. Cesur, nel frattempo, continua a seguire tutti i passi dell’ex moglie, nonostante sia ancora furioso con lei per il presunto aborto.<br>Martedì 10 maggio 2022: Suhan cerca di avere delle indicazioni dalla figlia del vigilante per poterlo rintracciare. Mentre si avvia all’appuntamento con l’auto, però, si rende conto che questa è malfunzionante. Cesur interviene dicendo all’ex moglie che, visto questo guasto, può andare all’appuntamento insieme a lui e può accompagnarla personalmente. Si tratta ovviamente di una scusa, ma la Korludag è costretta da accettare, non sapendo a chi altri chiedere il favore di poter essere accompagnata. Cesur e Suhan tornano quindi a collaborare e indagare fianco a fianco. La figlia del misterioso vigilante, però, non riesce a fornire a nessuno dei due delle indicazioni utili per rintracciare l’uomo. Anche lei dice di non sapere più nulla di suo padre. L’unica informazione potenzialmente utile è che il vigilante aveva l’abitudine di incontrare la sua amante in un albergo molto prestigioso. Cesur e Suhan decidono di recarsi nell’hotel indicato e di seguire i passi dell’amante dell’uomo, che è una delle cameriere dello stesso albergo. Intanto Cahide, che si sta prendendo cura del piccolo Muzaffer, è sempre più esasperata dalla situazione e non riesce a stare dietro alle tante esigenze del neonato. Al contempo, la donna non riesce ad ottenere in alcun modo il perdono di Korhan.
Mercoledì 11 maggio 2022: Cesur e Suhan vogliono seguire la cameriera amante del vigilante alla fine del turno di lavoro, per capire dove sia diretta. La speranza è che la donna incontri direttamente l’uomo che stanno cercando e che li conduca da lui, oppure che porti ad altri indizi. Dato che però è già notte, Cesur e Suhan sono costretti a dormire in una stanza dello stesso albergo. Alla reception, la coppia scopre che non è possibile scegliere la stanza che si desidera, dato che non c’è stata alcuna prenotazione ma un arrivo improvviso. L’unica camera disponibile è una matrimoniale e così Cesur e Suhan hanno nuovamente l’occasione di stare da soli in una stanza. I due sono costretti a dormire insieme, ma Alemdaroglu coglie l’occasione per ribadire a Suhan che per loro non esiste più nessuna possibilità di riconciliazione. Infatti lui non riesce a perdonare il fatto che la Korludag abbia deciso di interrompere la sua gravidanza senza nemmeno metterlo al corrente di quello che stava succedendo. Tahsin si rende conto che Cahide fa sempre più fatica a gestire Muzaffer e così, furioso, capisce di dover prendere altri provvedimenti per far sì che il neonato venga gestito al meglio.
Giovedì 12 maggio 2022: In maniera completamente inaspettata, Tahsin invita Hulya ad andare a vivere a Villa Korludag perché possa prendersi cura di Muzaffer, aiutando Cahide, in ogni momento. Ovviamente Korludag offre a Hulya tutti i comfort. Cahide è esasperata da questa notizia e l’idea di questa convivenza la terrorizza, ma decide di tenere duro pur di non abbandonare la casa di Tahsin. Mihriban, intanto, inizia la sua campagna elettorale dopo aver deciso di candidarsi come sindaco, sfidando apertamente Tahsin. Si tratta di una svolta davvero inaspettata per Korludag. Cesur dice a Suhan che, interrompendo la gravidanza senza dirgli niente, non gli ha neanche dato modo di decidere se sospendere tutti i suoi piani di vendetta contro Tahsin per concentrarsi soltanto sulla famiglia. Suhan resta particolarmente colpita da queste parole di Alemdaroglu, che quindi avrebbe potuto abbandonare ogni proposito di vendetta per stare al suo fianco. La Korludag si sente in colpa e, quando si addormenta in albergo, sogna anche di raccontare a Cesur che il loro figlio è ancora vivo, e lei non ha abortito. Cahide e Hulya provano ad interagire e la moglie di Korhan viene a sapere una cosa che la inquieta molto da parte della nemica.
Venerdì 13 maggio 2022: Cahide viene a sapere dalla Yildimir che Turan sta per uscire dal carcere. Quest’ultimo stava scontando la sua pena per il tentato omicidio ai danni di Cesur. La moglie di Korhan resta sconvolta dopo aver saputo questa cosa, dal momento che l’omicidio di Alemdaroglu era stato orchestrato anche da lei. Cahide teme che, quindi, Turan possa raggiungerla e vendicarsi di lei. Fuori di sé, Cahide pensa di dover scappare per rifugiarsi dalle ritorsioni che l’uomo potrebbe decidere di mettere in atto ai suoi anni. La donna, quindi, si reca nella nuova casa di Korhan e lo supplica per essere ospitata. Cahide cerca di fare leva sul fatto che il bimbo che porta in grembo è suo, e sta anche attraversando una gravidanza molto difficile a causa del forte stress. Korhan oppone resistenza e sembra non avere intenzione di accogliere la moglie, ma alla fine decide di convivere con lei, a patto che si occupi di lavare, cucinare e stirare per lui.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.