Viola come il mare ecco come finisce

Banner Viola come il mare MediaTurkey
Banner Viola come il mare MediaTurkey

Viola come il mare ecco come finisce


Come finisce l’ultima puntata di Viola come il mare del 4 novembre. Spiegazione del finale della fiction con Francesca Chillemi e Can Yaman.

Il finale di Viola come il mare regala un colpo di scena davvero enorme al pubblico dell’apprezzata fiction Mediaset con protagonisti Francesca Chillemi e Can Yaman. Qualcosa che ha subito scatenato tutti gli appassionati sul web. Prima di gettarci nell’ultima puntata, ricordiamo la quinta, così da spiegare gli ultimi avvenimenti. In Bordeaux come gli errori sia Viola che Francesco si ritrovano a vivere gli ultimi momenti delle rispettive relazioni, ormai in crisi. Quando Raniero inizia a parlare di convivenza, Viola percepisce una stretta alla gola. Il senso di responsabilità si fa di colpo troppo forte per lei. Impegnata su un caso con Francesco, la protagonista viene coinvolta anche da Tamara Graziosi, che la sta aiutando con la questione suo padre. Tutto ciò le dà tempo per riflettere infine decide di rompere con Raniero, profondamente deluso.


In Indaco come le scelte giunge una rivelazione enorme sul padre di Viola Vitale. Tamara Graziosi le dice che l’uomo è diventato un sacerdote e oggi si fa chiamare Don Andrea. Francesco Demir continua le proprie indagini sul traffico di esseri umani, che lo vede coinvolto fin dall’inizio della fiction. Giunge alla conclusione che l’indagine potrebbe portare a galla una verità preoccupante. Intanto vediamo come il rapporto tra Viola e Claudia sia migliorato al punto che le due iniziano a confidarsi. Alex trova finalmente il coraggio di dichiararsi a Tamara, che però lo vede solo come un amico. Per non spezzargli il cuore, decide di farsi trovare in compagnia di un altro uomo. Viola, infine, trova il coraggio di andare a parlare con suo padre nella parrocchia che rappresenta la sua seconda vita. L’uomo però la rigetta, dicendole di andare via.

Viola come il mare come finisce


Viola Vitale ha rischiato il tutto per tutto, sfruttando l’informazione ricevuta da Tamara dopo lunghe considerazioni. Seppur divorata dall’ansia, ha deciso di andare nella parrocchia dove suo padre si fa chiamare Don Andrea. È divenuto un sacerdote e si è lasciato la sua precedente vita alle spalle. Quando però si sono ritrovati faccia a faccia, l’uomo la mandata via in malo modo, ferendola nell’animo. Nell’ultima puntata di Viola come il mare, divisa negli episodi Rosa come il tradimento e Bianco come l’inizio e la fine, la vediamo molto delusa e intenta a cimentarsi nel lavoro. Spera che le indagini possano distoglierla da questo profondo vuoto che sente dentro. Si appassiona al caso di un uomo alla ricerca della figlioletta scomparsa. Il suo nome è Dalila.


Di colpo ha un’intuizione, pensando che forse questo caso possa essere connesso in qualche modo a quello di Farah. Una scomparsa che nasconderebbe una tragedia enorme, quella della tratta di esseri umani sulla quale Francesco indaga da tempo. Demir, nel frattempo, si cimenta nello scoprire ad ogni costo l’identità della spia che sta depistando le indagini dall’interno. I due protagonisti si allontanano, entrambi innervositi dai recenti eventi. La giovane finisce anche col fare ricorso ai farmaci, sconvolta, per poi imbattersi nella persona sbagliata. Sarà proprio Demir a salvarle la vita. Alla fine, però, un’assurda rivelazione. Mentre Viola resta sola con i propri pensieri e Francesco si allontana in moto, ecco una telefonata da Sonia. Demir non l’ha più ricontattata e lei vorrebbe parlargli di suo padre. La donna, però, stringe tra le mani la stessa foto che ha il personaggio di Francesca Chillemi. I due potrebbero essere fratelli?

Segui MediaTurkey su Google News

https://www.zazoom.it/zoom/utente.asp?ut=2323

Segnala a Zazoom - Blog Directory Condividi su zazoom
3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.